Il murales del giardino viene ampliato ogni anno con la rappresentazione di un

nuovo Paese del mondo: Burkina Faso